SOAPOPERAFANZINE

#Weekly

PRIVATE LETTER TO THE GIRLS OF 2017

// This year, even more, be busy, sexy, easy

WORDS BY SOFIA TIEPPO

Hey Hey say hello to the New Year and to all crazy things that will ensue. Cover yourselves with glitter and start to sing the Baccara, wearing rings and trinkets because yes Sir, we can boogie!

It’s time to tear up the useless lists of good intentions and make a run headlong into things, impetuously, as it comes, without too much caution.
Let’s meet us and uncork the wine or any other alcoholic drink you have in your purse, because you have it, I’m sure.
Officially we enter into the period of the post. Other than post-truth, it’s a lot more post-relationships, but mainly post-Tinder.
I don’t know about you, but when I’ve done it, all my friends were already sign out, forever, now tired of artificial situations and cold happy hours.
Therefore: we went out and we walked the streets until late night, tripping. We laughed, a lot.

With this year we begin to live the possibility, on the advice of Emily Dickinson, not Paolo Fox. She lived in one of her poem of 1862, in which the very possibility was compared to a nicer home than the prose. The work, like things, assume unpredictable aspects, with all the decisions to be taken.
First of all the priorities, for example: it’s more than good not being with someone who is not done for you. During sad moments there will always be sensational Acne pants to wear, planes to take, flowers to buy. Something definitely appetizing, because, let’s face it, we aren’t certainly spending our salary in jars for jams or lace doilies!
When in doubt, go with your ex-boyfriend to change a Christmas gift, it happened to me and I wondered: Is it good to drag your ex to buy a scarf? In the sense, it is morally right? Basically I don’t think so, but I really had to change it, my mother still not guesses right.

I wonder why we keep talking continuously of us. We probably will not ever get tired of doing it and we must investigate every issue. In any case, why not?

In the end we only want a love story the same as in the movies with Cary Grant and Ingrid Bergman: passionate and in black and white. Yet she has always that shy look and grave voice. “But you hate cooking”, he says before kissing her on Notorious, “Of course”, she replies. It’s not rash to believe that she will prepare only a couple of lunches, and so the dinners. While cocktails, well, those are already another story.

“Take your broken heart, make it into art,” said Meryl Streep at Golden Globes, remembering Carrie Fisher. Like so many other beautiful things said during the speech, let’s take her word for it. This year, even more, be busy, sexy, easy.


Hey Hey dite ciao al nuovo anno e a tutte le pazzie che ne conseguiranno. Ricopritevi di glitter e iniziate a cantare per casa i Baccara indossando anelli e gingilli perchè yes Sir, we can boogie!

E’ arrivato il momento di stracciare le inutili liste di buoni propositi e buttarsi a capofitto nelle cose, impetuosamente, come viene, senza troppa cautela. Raccogliamoci e stappiamo del vino o qualsiasi altro alcolico abbiate nella borsetta, perchè ce l’avete, lo so benissimo.
Entriamo ufficialmente nel periodo dei post. Altro che post-verità, sa molto più da post-relazioni, ma soprattutto da post-tinder. Non so voi, ma quando me lo sono fatto, tutti i miei amici già si erano sloggati, per sempre, ormai stanchi di situazioni artificiose e aperitivi freddi. Detto ciò: siamo uscite di casa e abbiamo camminato per le strade fino a tarda notte, sgambettando. Abbiamo riso, tantissimo.

Con quest’anno iniziamo ad abitare la possibilità, su consiglio di Emily Dickinson, non di Paolo Fox. Lei ci abitava in una sua poesia del 1862, in cui la possibilità stessa era paragonata ad una casa più bella della prosa. L’opera, come le cose, assumono aspetti imprevedibili, con tutte le decisioni da prendere. Innanzitutto le priorità, ad esempio: è più che giusto non stare con qualcuno che semplicemente non fa per voi. Nei momenti tristi ci saranno sempre strepitosi pantaloni Acne da indossare, aerei da prendere, fiori da comprare. Qualcosa di sicuramente sfizioso, perchè, diciamocelo, non stiamo di certo spendendo lo stipendio in vasi per le conserve o centrini di pizzo! Nel dubbio fatevi accompagnare dal vostro ex a cambiare un regalo di Natale, a me è successo e mi sono chiesta: sta bene trascinare il proprio ex a prendere una sciarpa? Nel senso, è moralmente giusto? In fondo non credo, ma dovevo davvero cambiarla, mia madre ancora non ci azzecca.

Chissà come mai continuiamo a parlare sempre di noi. Probabilmente non ci stanchiamo mai di farlo e dobbiamo sviscerare ogni questione. In ogni caso, perchè no?
Alla fine dei conti vogliamo solamente una storia d’amore uguale a quella nei film con Cary Grant e Ingrid Bergman: travolgente e in bianco e nero. Eppure lei sempre con quello sguardo schivo e la voce severa. “Ma tu odi cucinare”, le dice lui prima di baciarla su Notorious, “certo che lo odio”, risponde lei. Non è azzardato credere che i pranzi che preparerà saranno solo un paio, e così le cene. Mentre i cocktails, beh quelli sono già un altro discorso.

“Take your broken heart, make it into art” ha detto Meryl Streep ai Golden Globe, ricordando Carrie Fisher. Come tante altre belle cose pronunciate durante il discorso, prendiamola in parola. Per quest’anno, ancora di più, siate busy, sexy, easy.


Words by Sofia Tieppo

Illustrations by Anna Magni
Translation by Silvia Zanolli

FOLLOW US ON - INSTAGRAM - FACEBOOK - PINTEREST - VIMEO - YOUTUBE
#TheTravelIssue
placeholder
#TheMenuIssue
placeholder
#TheWorkIssue
placeholder
#TheItalianIssue
placeholder
#ThePuppyIssue
placeholder
SoapOpera
Culture is the best served on high heels
© SoapOpera Fanzine 2014-2019